Torna alle notizie

Legge Bersani: Conviene?

Sono ormai trascorsi tre anni dall’entrata in vigore della legge n. 40 del 02 aprile 2007, meglio conosciuta come Legge Bersani, la quale prevedeva diverse modifiche in vari settori tra cui il mutuo, di cui abbiamo ampiamente parlato nel nostro Blog relativo ai finanziamenti, e in particolare sul mondo assicurativo

Ma a distanza di tempo ci sono stati davvero i miglioramenti che si attendevano? La risposta in realtà è SI e allo stesso tempo NO.

Ricordiamo innanzitutto i punti principali del decreto:

  1. Eliminazione del vincolo di durata decennale per le polizze del ramo danni:

Le polizze non possono essere più vincolate ad una durata pluriennale, ma il cliente ha la possibilità di disdire il contratto di anno in anno. Tale modifica permette al cliente di rescindere il contratto prima della scadenza prevista inizialmente e di stipulare un nuovo contratto con un’altra compagnia avendo quindi maggiore libertà di scelta.

  1. Divieto per le compagnie di modificare la classe bonus-malus a svantaggio del cliente senza giusta causa:

Ne deriva quindi che, in caso di incidente, l’assicurazione prima di poter variare la classe di merito, dovrà attendere che venga accertata l’effettiva responsabilità del contraente. La variazione della classe di merito deve inoltre essere comunicata in modo trasparente e tempestivo al cliente.

  1. Utilizzo della stessa classe di merito di un familiare convivente:

Se un cliente o un familiare convivente possiede un veicolo e successivamente il cliente ne acquista uno dello stesso tipo, ad esempio si possiede un’auto e si acquista un’auto, è possibile utilizzare la stessa classe di merito raggiunta con il primo veicolo, verificandola dall’ultimo attestato di rischio pervenuto. In caso di non utilizzo del veicolo per un certo periodo di tempo l’attestato di rischio mantiene la sua validità per cinque anni.

Ia Legge Bersani, dunque, è stata ideata al fine di favorire la libertà di scelta da parte del cliente della compagnia assicurativa con cui stipulare le polizze, e riteniamo che tale fine sia stato raggiunto.

Il secondo obbiettivo invece consisteva nel dare la possibilità ad una gran parte di assicurati di risparmiare sulla polizza sfruttando classi di merito di familiari come evidenziato dal punto 3. In realtà, anche se in teoria ciò dovrebbe accadere, il dato di fatto è che la polizza, ormai ribattezzata come polizza Bersani per distinguerla da quelle in cui il cliente non usufruisce del decreto, non è identica in termini economici a quella del familiare di cui si utilizza la classe di merito.

Ciò accade in quanto le compagnie assicurative non utilizzano la classe di merito come fattore unico per il calcolo del premio, ma si basano anche su altri dati quali possono essere l’età del contraente. Infatti, facendo un esempio pratico, se un figlio 23enne stipula una polizza utilizzando la stessa classe di merito del padre, ad esempio la classe 1, ottiene la stessa classe di merito universale, ma il premio calcolato sarà sicuramente maggiore rispetto al padre in virtù della giovane età del figlio.

Non stupitevi dunque se ciò dovesse accadere. Ma ad ogni modo risulta sicuramente vantaggioso sfruttare questa legge piuttosto che non farlo per cui il suggerimento è di farne richiesta esplicita prima della stipula del contratto.

Per il testo completo della legge clicca qui: http://www.camera.it/parlam/leggi/07040l.htm

Leggi di più
  • Buona sera,
    innanzitutto voglio ringraziarvi per questa opportunità, non è facile trovare risposte a domande inerenti il mondo assicurativo.
    Detto ciò volevo sapere se è possibile sfruttare i benifici della legge Bersani per chi è titolare di una azienda. Dovrei acquistare l auto tramite il Leasing e il costo della polizza è elevatissimo. Io sono in classe 1 e in tutti questi anni non ho mai fatto incidenti.

    Grazie
    Renato

    Reply
    • Assicurazioni says:

      Buongiorno Renato.

      Siamo lieti che tale opportunità ti sia gradita e siamo consapevoli che nel settore assicurativo spesso non vi sia chiarezza e competenza nel rispondere ai quesiti che il cliente pone.
      Ad ogni modo, per rispondere alla tua domanda, è possibile sfruttare i benefici della legge Bersani anche per titolari di aziende purchè l’ azienda in questione sia una Ditta Individuale.
      Per cui, se la tua classe di merito come persona fisica è 1, acquistando un veicolo come ditta individuale potrai ottenere la stessa classe di merito che hai maturato nel corso degli anni. Il discorso è però diverso quando si tratta di auto acquistata tramite Leasing in quanto, con tale tipo di finanziamento, il proprietario del veicolo non risulteresti essere tu o la tua azienda ma la società di leasing alla quale ti sei rivolto. Per questo motivo ripartiresti dalla classe 14.

      PrestitiA.it

      Reply
  • Una persona può essere titolare di più polizze? Ho 20 anni e vorrei comprarmi l auto ma mi sono fatta fare diversi preventivi e sinceramente mi è passata la voglia di comprare l auto. Volevo intestarmi la macchina, mentre la polizza a mio papà. Cosa mi suggerite? È possibile avere un vostro preventivo?

    Grazie mille!!!
    Marina

    Reply
    • Assicurazioni says:

      Buongiorno Marina.

      Si può essere titolari di più polizze in quanto si possono possedere più veicoli da assicurare.
      Per quanto riguarda la possibilità di intestare la macchina e la polizza a due soggetti differenti la legge lo vieta. Si richiede infatti che contraente e proprietario coincidano. Ciò che puoi fare è, se tuo padre ha una buona classe di merito inferiore alla 14 e figurate nello stesso stato di famiglia, utilizzare la sua classe di merito e ottenere così tariffe vantaggiose.
      Spero di aver risposto in modo esaustivo alla tua domanda.
      In merito ai preventivi al momento non possiamo, ma a breve apriremo la sezione dedicata per permettere a tutti di richiedere un preventivo gratuito direttamente on line.

      PrestitiA.it

      Reply
  • Ho litigato con il mio assicuratore e volevo disdire la polizza alla scadenza della rata. Mi ha risposto che sarò vincolata a lui per alti 6 mesi perché devo aspettare la scadenza annuale, quindi devo pagargli ancora un altra rata. È vero? Non esiste nessuna possibilità di svicolarmi da questo contratto?
    Rita

    Reply
    • Assicurazioni says:

      Rita Buongiorno.

      Il contratto di R.c.a. ha durata di un anno per cui non è possibile svincolarsi prima se non vendendo il veicolo. Dovrai quindi pagare la rata e attendere la scadenza del termine annuale.

      PrestitiA.it

      Reply
  • Buonasera,
    una conferma per cortesia. Alla luce di quanto esposto dalla Legge Bersani e da quanto evinto dalla lettura dell’ articolo 5 legge 40 aprile 2007, le polizze non possono piu’ avere validità poliennale.
    supponiamo che una compagnia stipuli un contratto triennale, e indichi delle clausole specifiche al di fuori delle quali la polizza non puo’ essere rescissa; potrà considerarsi legittimo?

    grazie

    Reply
    • Assicurazioni says:

      Buonasera Zeudi.

      Con la Sua domanda ha anticipato il contenuto del prossimo articolo che riguarderà la reitroduzione delle polizze pluriennali. Con le nuove normative, infatti, le compagnie assicurative hanno reintrodotto questo tipo di contratto. I clienti hanno la possibilità di rescindere il contratto o cambiare compagnia solamente dal decorrere del quinto anno di contratto prima del quale si è vincolati alla compagnia scelta inizialmente. Per cui, per rispondere alla Sua domanda, è possibile che vengano indicate le clausole da Lei citate poichè le nuove normative lo permettono.

      PrestitiA.it

      Reply
  • alberto says:

    si può fare un passaggio di assicurazione su un altra makkina?
    ho un alfa mito e vorrei comprarmi una mercedes classe a usata, POSSO FARE IL PASSAGGIO DI ASSICURAZIONE CHE HO GIA PAGATO SULLA NUOVA MACCHINA???? E QUANDO MI POTREBBE COSTARE???

    Reply
    • Assicurazioni says:

      Buonasera Alberto.

      Può tranquillamente comprare un’altra auto e utilizzare la sua attuale classe di merito. Poichè i veicoli sono diversi, molto probabilmente lei o l’assicurazione dovrete restituire la differenza di premio. Non ci sono spese ma non è possibile dire se le costerà qualcosa o se riceverà un rimborso senza avere i documenti. Deve quindi farsi fare un preventivo e chiedere all’assicurazione quanto le storneranno e poi fare la differenza.
      PrestitiA.it

      Reply
  • Salve vorrei un chiarimento, attualmente risulto nel medesimo stato di famiglia dei miei genitori , dovrei a breve comprare un auto per poter usufruire del decreto Bersani e quindi usare la classe di merito di mio padre( classe 1). Mi chiedo se poi dovessi sganciarmi dallo stato di famiglia per andare a vivere altrove, cosa succede con l’assicurazione? o meglio posso ancora beneficiare del decreto bersani? o perdo i benefici? grazie.. saluti cordiali

    Reply
    • Assicurazioni says:

      Buongiorno Raffaele.

      Una volta usufruito della legge Bersani e acquisita la classe di merito, anche se dovesse sganciarsi dallo stato di famiglia non accadrebbe nulla, manterrebbe la classe di merito acquisita.

      PrestitiA.it

      Reply
  • Cosa devo fare per usufruire di questa agevolazione? Perché il mio assicuratore non mi ha detto nulla? Per avere un preventivo assicurazione auto cosa dei fare?

    Bea

    Reply
    • Assicurazioni says:

      Buongiorno Beatrice.

      Per usufruire delle agevolazioni della legge Bersani occorre fornire l’attestato di rischio di un veicolo di sua proprietà o di proprietà di una persona che figuri nel suo stato di famiglia. Non è possibile usufruire di tali agevolazioni per veicoli già assicurati, ma solo per un veicolo nuovo o usato che sta acquistando e che deve assicurare per la prima volta.

      Per un preventivo la invito a compilare il form sulla sua destra.

      Reply
  • vorei dirle cosa mi e successo? ho cambiato macchina è la mia assicurazione non mi ha voluto passare lassicurazione dalla vecchia auto alla nuova lassicurazzione non è ancora scaduta ne mancano 5 mesi il mtivo ho subito un incidene di cui ho raggione x questo motivo lassicurazione non vuol passarmela sulla nuova macchina ma è giusto tutto questo loro anno detto che siccome ero assicurata da poco tempo possono farl

    Reply
    • Assicurazioni says:

      Buongiorno Maria.
      Quando si acquista un’auto nuova vendendo la vecchia l’assicurazione, nel caso il contratto non sia ancora scaduto, deve trasferire la polizza sul nuovo veicolo rendendo al cliente la differenza in termini economici nel aso in cui il nuovo premio risulti essere minore rispetto al precedente o chiedendo al cliente un importo che compensi il nuovo premio nel caso in cui sia maggiore rispetto al precedente. Ovviamente la classe di merito deve essere mantenuta in quanto è un diritto del cliente. Non cambia nulla se Lei sia assicurata da un anno o 10 anni. Il principio resta lo stesso.

      Spero di aver risposto alla sua domanda, in caso contrario la invito ad inviare ulteriori commenti per chiarire la situazione.
      PrestitiA.it

      Reply
  • Buongiorno,
    ho già usufuito della legge Bersani agganciandomi alla classe di merito di mio padre. Successivamente ho cambiato residenza e contratto matrimonio.
    Ora stiamo acquistando un’auto usata. Può mia moglie usufruire della mia classe di merito? Posso usufruirne nuovamente io sulla nuova auto?
    Ringrazio in anticipo

    Reply
    • Assicurazioni says:

      Buongiorno Angelo.
      La risposta è si in entrambi i casi.
      Se intesta l’auto e la polizza a lei usufruisce della legge Bersani sfruttando la classe di merito di un altro veicolo già assicurato di sua proprietà. Se intesta la polizza e l’auto a sua moglie, sua moglie usufruirà della legge Bersani e sfrutterà la classe di merito di un appartenente allo stesso nucleo familiare, ciè lei.
      Non importa che abbia già usufruito in passato della legge Bersani, non ci sono limiti da questo punto di vista.
      PrestitiA.it

      Reply
  • Marcello says:

    Buongiorno,
    trovo questo blog molto interessante.
    Volevo un chiarimento. Mi hanno detto che per chi ha usufruito della legge Bersani, beneficerà della classe di merito assegnata solo se rinnoverà la polizza per l’anno successivo con la stessa compagnia; nel caso contrario la nuova compagnia mi farà ripartire da una classe di merito più alta.

    E’ vero?

    Grazie
    Marcello

    Reply
    • Assicurazioni says:

      Buongiorno Marcello.
      Non so se chi le abbia riferito quanto ha detto sia un assicuratore (questo sarebbe piuttosto grave) o un amico. Ad ogni modo è assolutamente falso.
      Chi usufruisce della legge Bersani non fa altro che acquisire la classe di merito di un familiare. Una volta acquisita questa non può essere variata a piacimento dalle compagnie, salvo i casi che generano il Bonus o il Malus. Di conseguenza facendo un esempio, se un suo familiare oggi acquista un’auto nuova o usata e sfrutta la sua classe di merito, per es. la 5, l’anno prossimo riceverà l’attestato di rischio con C.U (classe di merito universale) 4 per effetto del Bonus, ovviamente nel caso in cui non abbia fatto incidenti durante l’anno. Dovunque il suo familiare decida di assicurarsi l’anno prossimo, verrà preso in considerazione quanto indicato sull’attestato di rischio, ovvero verrà utilizzata la classe di merito 4.

      PrestitiA.it

      Reply
  • Mio figlio deve fare l’assicurazione auto e vorrebbe sfruttare i vantaggi della legge Bersani per risparmiare sulla polizza auto.
    La mia domanda è questa, se mio figlio domani fa un incidente cosa succede? lui presumo salirà di classe, ma la compagnia poi coinvolgerà anche me? nel senso che se aiuto mio figlio con questa agevolazione per risparimare sulla polizza auto, poi non è che mi creo io un problema?

    Grazie
    Renato

    Reply
    • Assicurazioni says:

      Buongiorno Renato.

      Può stare più che tranquillo. Anche se suo figlio utilizzasse la sua classe di merito ciò non ricadrebbe in alcun modo su di lei anche in caso di sinistro. Il malus infatti viene applicato solo all’assicurazione e al veicolo interessato dal sinistro.

      PrestitiA.it.

      Reply
  • SERGIO RAMIREZ says:

    Mio figlio ha acquisito da parte del nonno la classe di merito attraverso le legge Bersani; la mia assicurazione è scaduta il 25 gennaio 2010 ed io, non usando la macchina a causa di un intervento chirurgico, non l’ho rinnovata; posso usufruire della stessa agevolazione prendendo la classe di merito da mio figlio?

    Reply
    • Assicurazioni says:

      Buongiorno Sig. Ramirez.

      Si può usufruire delle agevolazioni della Legge Bersani solamente quando si acquista un veicolo e lo si assicura per la prima volta, non importa che si tratti di un veicolo nuovo o usato, l’importante è che non lo abbiamo assicurato in precedenza.
      Di conseguenza, anche se non ha utilizzato il veicolo per mesi, al momento della stipula del contratto dovrà proseguire dalla classe di merito riportata sull’attestato di rischio. A tal proposito le consiglio di conservare l’attestato di rischio (vale 5 anni) perchè se dovesse presentarsi in un’assicurazione senza, questi la farebbero ripartire dalla classe 18, non 14, poichè si tratterebbe di veicolo in precedenza assicurato senza attestato di rischio.
      PrestitiA.it

      Reply
  • Buongiorno,
    qs forum è davvero molto interessante, complimenti.
    Vorrei porvi dei quesiti:
    io sono residente con mia madre (classe di merito 1)che ha intestata un’auto che a breve non utilizzerà più, inoltre io ho intestata un’altra auto (del 2004) che è stata ferma negli ultimi due anni ma ora dovrà tornare in uso, pertanto occorre ri-assicurala (precedentemente l’auto è stata assicurata, tranne che per gli ultimi due anni di fermo)
    – posso usifruire della legge Bersani?
    – se si e io acquisissi la classe di merito di mia madre ed in futuro lei volesse acquistare un’altra auto a suo nome, avrebbe perso la sua classe di merito?
    – io che ora ho classe di merito 13 e in caso di Bersani acquisissi la cl 1 e poi volessi cambiare contratto assicurativo o auto, partirei dalla classe 1 o tornerei alla 13?

    Reply
    • Assicurazioni says:

      Buongiorno Daniela.

      Chi non si utilizza un veicolo per un determinato periodo, ad esempio due anni, quando lo assicura nuovamente, riparte dalla classe di merito riportata sull’ultimo attestato di rischio ricevuto. Nel suo caso quindi non può usufruire del Bersani in quanto non si tratta di un veicolo appena acquistato ma di un veicolo già assicurato da lei in precedenza. L’attestato di rischio di sua madre vale 5 anni per cui, se sua madre dovesse acquistare un’auto nuova o usata, potrà utilizzare l’ultima classe di merito riportata sull’ultimo attestato di rischio ricevuto. Per rispondere alle ultime due domande, se in futuro dovesse usufruire del Bersani, non causerebbe la perdita della classe di merito alla persona di cui ne utilizzerà la classe e, cambiando in un secondo momento l’auto, manterrebbe la nuova classe di merito acquisita.

      PrestitiA.it

      Reply
  • io sono assicurato in prima classe,da qualche mese ho costituito una societa con sede legale dove abito e tengo la residenza, ora voglio cambiare l’auto e la voglio assicure alla societa ma mi hanno detto che perdo la classe di merito e intestandola alla societa anche se la sede legale della societa e in casa dove abito parto dall’ultima classe?

    Reply
    • Assicurazioni says:

      Buongiorno Luigi.

      Le hanno detto il vero. Solo le persone fisiche possono usufruire del Bersani. Intestando quindi il veicolo alla società dovrà ripartire dalla classe 14.

      Reply
  • Salve, complimenti per il sito!
    io e mio fratello siamo assicurati presso la stessa assicurazione rispettivamente con classe di merito 05 e 08. Premetto che io ho già usufruito della legge 40 prendendo proprio la classe di merito di mio fratello (sono passati un anno e tre mesi), ora non coincidenti a causa di un sinistro con torto. Essendo io intenzionato ad acquistare l’auto di mio fratello per motivi di lavoro tramite trasferimento di proprietà, volevo sapere se posso intestarci sopra una nuova assicurazione da me sottoscritta usufruendo della stessa classe di merito 05 maturata sin qui con l’altra macchina. Infine vorrei sapere in che modo far conservare la classe di merito 08 a mio fratello che non intende acquistare per i prossimi anni un’altra auto.
    Un caro saluto

    Reply
    • Assicurazioni says:

      Buongiorno Peppe.

      Se lei acquistasse il veicolo da suo fratello potrebbe utilizzare la sua classe di merito 5 in quanto in possesso di un altro veicolo con la stessa classe di merito anche se ha già usufruito in passato di tali agevolazioni. Suo fratello, pur vendendo il veicolo, entro 5 anni “periodo di validità dell’ultimo attestato di rischio”, potrà acquistare un altro veicolo mantenendo la classe di merito 8 del veicolo venduto. Come anticipato quindi, suo fratello manterrà la sua classe di merito per 5 anni.

      Reply
  • Carmine parise says:

    Buongiorno,
    Mi trovo in una situazione strana,ogni assicurazione ha una versione.
    Ho una residenza diversa dai miei genitori,non dovrei essere nello stato di famiglia.
    Se acquisto una macchina cointestata cm mio padre posso prendere la sua classe di merito assicurativa?
    Per favore aiutatemi:)

    Reply
    • Assicurazioni says:

      Buongiorno Carmine.

      In linea generica, se non si figura nello stesso stato di famiglia non è possibile utilizzare la stessa classe di merito di un’altra persona. Le compagnie però le danno risposte diverse perchè può capitare che alcune assicurazioni non richiedano lo stato di famiglia ma si basino solo sul discorso della parentela per permettere di usufruire delle agevolazsioni della legge Bersani. Per cui se trova una compagnia che glie lo permette, non c’è alcun problema. Spetta a loro decidere.

      Saluti.

      Reply
  • Salve, avrei altri due quesiti da porre.
    Innanzitutto vorrei sapere se in ogni caso il proprietario dell’auto da assicurare deve coincidere con l’intestatario della polizza assicurativa.
    Infine vorrei sapere se è vero che decorsi 36 mesi dall’aver causato un incidente si ritorna alla classe che si aveva prima di quest’ultimo.
    Un caro saluto

    Reply
    • Assicurazioni says:

      Buongiorno Peppe.

      Il contraente non deve necessariamente coincidere con il proprietario del veicolo, anche se questo dipende dall’assicurazione. Alcune compagnie assicurative infatti non separano il contraente dal proprietario.
      Per quanto riguarda la seconda domanda faccio un esempio. Se una persona in classe 11 fa un incidente, al momento del rinnovo del contratto, anzichè passare in classe 10, passerà in classe 13. Negli anni successivi, nel caso in cui non causasse altri sinistri, passerà prima in classe 12 per poi tornare alla 11 iniziale e in seguito alla 10 e così via. Tengo a precisare che le compagnie assicurative non applicano le stesse tariffe a chi si trova ad esempio in classe 11 senza aver mai causato sinistri, rispetto a chi si trova nella stessa classe di merito con uno o più sinistri con colpa.

      Saluti.

      Reply
  • Ciao
    hai scritto “Tengo a precisare che le compagnie assicurative non applicano le stesse tariffe a chi si trova ad esempio in classe 11 senza aver mai causato sinistri, rispetto a chi si trova nella stessa classe di merito con uno o più sinistri con colpa”. Questa situazione di svantaggio per chi ha causato un sinistro con colpa dura per sempre o dopo un certo numero di anni (a seconda dell’assicurazione) viene azzerata?
    Un saluto

    Reply
  • Buongiorno Peppe.

    Sull’attestato di rischio sono visibili gli ultimi 5 anni assicurati per cui dopo 5 anni il sinistro non è più visibile dall’attestato. Inoltre in genere le compagnie fanno differene tra un sinistro recente e uno più datato.

    Saluti.

    Reply
  • Ciao,

    ho usufruito del decreto Bersani da due anni e sono attualmente in 1° classse, sull’attestato di rischio che mi è arrivato però è riportata la 14° classe, chiamando in assicurazione mi è stato detto che a chi usufruisce del decreto lasciano la classe merito in cui dovrebbero essere senza aver usufruito del decreto in modo che nn cambiano compagnia è una cosa corretta??? possono farlo o sull’attestato dovrebbe essere riportata la classe 1°? vorrei cambiare compagnia ma in questo modo non posso farlo

    Reply
  • Buonasera Davide.

    Assolutamente no. Sull’attestato di rischio dovrebbe esserci la C.U. 1 se ha usufruito del bersani. In questo modo la compagnia l’ha penalizzato.
    Può comunque cambiare compagnia anche se utilizzando la classe di merito che risulta sull’attestato di rischio.

    Saluti.

    Reply
  • salve,vorrei usufruire del decreto bersani per un auto che ho quasi comprato, usata. ma l’assicuratore mi ha detto che il decreto scade il 1° ottobre 2010, è vero???
    perchè se è cosi non farei in tempo…

    saluti

    Reply
  • Buongiorno Daniela.

    Il decreto Bersani in realtà è una legge e non vedo come possa scadere per cui le suggerisco di cambiare assicuratore.

    Saluti.

    Reply
  • Buonasera,
    mio padre è in 1ma classe ma la macchina da qualche anno la utilizzo io, la figlia.
    Ho la residenza con i miei familiari e dovendo comprare a giorni una macchina di seconda mano mi chiedevo se posso usufruire della Legge Bersani?
    Può mio padre essere il proprietario della nuova auto ed io la contraente della polizza assicurativa con i benefici della legge?
    La vecchia auto è una Twingo del 1998 che in Aprile ha fatto la revisione. Non avendo trovato nessuno a cui venderla o regalarla mi è stato detto che devo demolirla. E’ vero?
    Posso trasferire l’attuale polizza dalla Twingo alla nuova macchina usufruendo dei benefici della legge? Se sì come?
    Grazie infinite per il vostro aiuto.

    Reply
  • Buongiorno Nadia.

    Se la polizza della sua auto attuale non sta per scadere può demolirla o venderla e trasferire la polizza sul nuovo veicolo ricevendo un rimborso o dovendo pagare la differenza del premio. Ad ogni modo può utilizzare la classe di merito di suo padre grazie alla legge Bersani intestando a lei stessa il veicolo, o intestare il veicolo a suo padre, ma in quel caso la classe di merito utilizzata sarebbe proprio quella di suo padre e lei non acquisirebbe la classe di merito.

    Saluti.

    Reply
  • Ho acquistato 3 anni (dicembre 2007)fa un’auto nuova che ho fatto rientrare con la stessa classe di merito per mezzo del decreto Bersani, ora volevo cambiare assicurazione o per lo meno vedere se ce n’è un’altra più conveniente. Mi è stato detto però che nell’attestato di rischio ci sono alcuni anni dove risulta N.A. (non ASSICURATO), ovvio perchè non avevo l’auto, se cambiassi compagnia assicurativa pagherei di più poichè salterei qualche classe di merito. Vi chiedo se tutto questo è vero e se si quanti anni devo aspettare prima di poter cambiare compagnia assicurativa?

    Grazie

    Reply
  • nello stesso nucleo familiare quante persone possono usufruire del decreto bersani?mi spiego meglio, mia moglie è in prima classe,il primo figlio ne ha gia usufruito, il secondo figlio sta per comprare un altra automobile quindi altra assicurazione , ne può usufruire anche lui? buonasera e grazie mille.

    Reply
  • Buonasera domenico.

    Non ci sono limiti. Anche il secondo figlio può usufruire delle agevolazioni Bersani utilizzando la classe di merito di sua moglie.

    Saluti.

    Reply
  • Buongiorno, complimenti per il sito!
    Avrei un paio di quesiti da proporvi.
    Premessa: Io e mia moglie abbiamo due polizze con la compagnia Fondiaria la mia in classe s1 (con due incidenti in questo anno) …mi hanno detto che passerò in classe 4 dalla prossima scadenza e mia moglie invece è a classe 8. Anticipo che mia moglie è titolare di una ditta individuale.
    Ora stiamo cambiando le ns. autovetture e quindi vorrei sapere come sfruttare al meglio la legge bersani. Volevo sapere in merito :
    1 . se mia Moglie puo’ mantenere la stessa classe di merito anche se acquista l’auto come ditta individuale.
    2. avendo io una classe comunque inferiore visto che acquistiamo una nuova auto possiamo far passare la polizza dell’auto di mia moglie nella mia stessa classe? se per farlo c’è da cambiare compagnia? se si, io dovrei sospendere l’assicurazione e visto che ho pagato l’annualità proprio questo mese i soldi mi verranno rimborsati se porto il certificato di vendita o rottamazione dell’auto?

    Saluti

    Reply
  • Salve!Complimenti per il forum. Vorrei capire 2 casi:
    1) già in possesso di auto con classe 9 (assicurazione auto storica) da 3 anni. Ne voglio comprare un’altra usata non storica, posso utilzzare lo stesso attestato di richio per la nuova auto, e quindi posizionarmi alla nona classe?
    2) decido di comprare un’auto da intestare a me medesimo, ho gia’ un’auto con assicurazione per auto storica da3 anni, classe 9, figuro nello stato di famiglia ove mia madre è al 5° livello, posso usufruire della legge bersani? Posso quindi acquistare un’auto con il CIP alla quinta classe? Ci sono limitazioni?
    Grazie

    Reply
  • Un’altra cosa: la compagnia assicurativa dev’essere la stessa del nucleo familiare o no?
    Ancora grazie!

    Reply
  • Buongiorno Gennaro.

    1) Generalmente le auto storiche utilizzano una classe di merito fissa oltre a particolari agevolazioni per cui non sono paragonabili a veicoli “normali”
    2) Le conviene utilizzare la classe di merito di sua madre in quanto si tratta di veicoli dello stesso tipo.
    3) Qualunque compagnia assicurativa può mantenere la classe di merito o darle quella di sua madre, per cui non è vincolato alla compagnia attuale.

    Saluti.

    Reply
  • Buonasera Gianni.

    Per rispondere alle sue domande:

    1)Un auto intestata ad una società non può usufruire della legge Bersani, ne nei confronti di un’auto intestata a persona fisica, ne nei confronti di un’ auto intestata alla stessa società.
    2)Si può usufruire della legge bersani solo se si acquista un veicolo nuovo o usato. Per passare il veicolo di sua moglie in classe 4 dovrebbe acquistare lei il veicolo o sua moglie come persona fisica.

    Reply
  • antonella says:

    Ciao, ho acquistato una macchina…opel corsa 1.0 del 2000 credendo di beneficiare del decreto Bersani e della prima classe di mio padre, visto che abbiamo la stessa redidenza. Mio padre non ha mai avuto sinistri e paga 600 euro scarsi Ha un’ alfa156 ormai vecchiotta. A me hanno chiesto 1100 euro (italiana assicurazione) 900 (cattolica assicurazioni) 800 (linear) 770 (milano assicurazione) Pensavo di spendere molto molto meno…mi costa + l’assicirazione che la macchina. Adesso la macchina è ferma, senza assiurazione non posso ritirarla!!C’è chi dice che è colpa dell’età (28 anni), che non ho uno “storico di sinistri” poichè è la prima assicurazione che faccio, che la prima classe devo guadagnarmela. Secondo lei con queste cifre stanno apllicando il decreto? Grazie per la risposta! Antonella

    Reply
  • Buongiorno Sarino.

    Può tranquillamente valutare di cambiare assicurazione. E’ normale che ci siano gli N.A. sull’attestato avendo usufruito della legge Bersani. Ad ogni modo farsi fare un preventivo non costa nulla.

    Saluti

    Reply
  • Buongiorno Antonella.

    Non posso certamente darle un parere sulle cifre. Il decreto non prevede infatti di applicare la stessa tariffa, nel suo caso che viene applicata a suo padre, ma solo di darle la stessa classe di merito. Certamente chi si trova in classe di merito 1 avendo uno storico, viene “trattato megliio” rispetto a chi è in classe 1, ma che si assicura per la prima volta. Tuttavia se facesse un confronto fra la sua situazione e il ripartire dalla classe 14 vedrebbe che c’è differenza. Oltre alla classe di merito, inoltre, ci sono altri fattori che caratterizzano un preventivo, e tra questi c’è sicuramente anche l’età, o il veicolo che si assicura.

    Saluti

    Reply
  • ho da poco acquistato una nuova autovettura sulla quale ho passato la polizza dell’auto precedente.premetto che ho 21 anni è sono in undicesima classe,ora vorrei usufruire della classe di merito di mia madre (classe 1)mi è stato consigliato di effettuare un passaggio di proprietà , intestando appunto l’auto a mia madre e poi rifare una nuova polizza secondo legge bersani, è possibile fare questa operazione? ps. ho posto il problema a 2 compagnie on line ed ho avuto 2 risposte diverse 1 positiva ed 1 negativa !!!!! grazie di eventuale risposte

    Reply
  • Buongiorno Eddy.
    Se vendesse effettuasse il passaggio di proprietà a sua madre, sua madre potrebbe sfruttare la classe di merito di un altro veicolo di sua proprietà, per cui la risposta è si, anche se avrebbe potuto farlo già prima ottenendo il rimborso della sua assicurazione e sfruttando la classe di merito di sua madre, sempre che risultiate nello stesso stato di famiglia.
    Saluti

    Reply
  • Buongiorno, dopo che mio padre è mancato, sono cointestataria sul libretto insieme a mia mamma e mia sorella di un auto, vorrei chiedere se è possibile (l’auto ora è in ottava classe), dopo aver fatto il passaggio a mio unico nome, usufruire della legge Bersani?
    visto che mia mamma è in prima classe (in un altra assicurazione) e abbiamo la stessa residenza.
    Ringrazio per l’attenzione,
    Valentina

    Reply
    • Immagino tu sia giovane e quindi pratica di online e siti vari con preventivatori.
      Vai su Facile.it e seguendo le indicazioni per l’assicurazione avrai la possibilità di verificare con chi conviene fare la tua prima polizza.
      Il resto va da solo.
      Renzo

      Reply
  • Salve, siamo: due genitori in comunione di beni con un figlio sposato (fuori dal nucleo famigliare dei genitori) che utilizza l’auto. Se ho capito bene: 1. alla morte del padre proprietario – o anche prima – conviene intestare l’auto alla madre che “eredita” l’attestato di rischio del padre proprietario.
    Ciò comporta un doppio passaggio di proprietà (2 eredi-madre), ma lasciare l’auto cointestata è rischioso…
    2. Dopodichè, sperando che passi un bel po’ di tempo – date le buoni condizione della madre – dovrò utilizzare la Bersani intestando l’auto a mia moglie (classe1) oppure a me (il figlio senza attestato, “copiando” quello della moglie)? Generalmente cosa conviene fare?
    grazie

    Reply
    • AssicurazioniOnline says:

      L’assicurazione si può cointestare e mantenere nel tempo la cointestazione, è una operazione che può fare anche adesso.

      Saluti, Renzo

      Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>